Strada Fiume Santo, muore ingegnere di Porto Torres

L'uomo, caduto dalla sua Harley Davidson in fase di sorpasso, è stato travolto da una Bmv. Inutili i soccorsi del 118

Sassari. Incidente mortale questa mattina sulla strada tra Sassari e Stintino all'altezza di Fiume Santo, poco prima dell'incrocio di Pozzo San Nicola. Ha perso la vita un ingegnere di Porto Torres, Michele Sassu, 45 anni, padre di due bambine e dirigente di Matrìca. Ancora da ricostruire nel dettaglio la dinamica del tragico evento. La vittima viaggiava a bordo della sua Harley Davidson. Lungo il rettilineo In fase di sorpasso la moto si è agganciata ad una Ford Fiesta bianca. Sassu ha perso l'equilibrio ed è così caduto sull'asfalto. Drammatico lo sviluppo successivo. Mentre si trovava riverso sulla carreggiata è sopraggiunta una Bmw condotta da un senegalese in possesso di regolare permesso di soggiorno che si è fermato subito dopo il tragico impatto. L'ingegnere portotorrese è stato travolto e per lui non c'è stato niente da fare nonostante l'intervento del 118 che ha cercato di tenerlo in vita. I rilievi sono stati effettuati dai Carabinieri di Porto Torres. Sul posto anche gli agenti della Polizia Stradale e i Vigili del Fuoco. Il traffico ha subito rallentamenti a causa degli accertamenti da parte delle forze dell'ordine.

Facebook