A Sassari la fontana dei giardini pubblici ritrova gli zampilli

È stata riattivata martedì mattina. È stato restaurato il fondo e si è proceduto alla manutenzione del pompaggio

 

 

Sassari. Da mercoledì mattina la fontana dei giardini pubblici “Evelina Mameli” (tra corso Margherita di Savoia e viale Mancini) ha riacquistato gli zampilli. L'Amministrazione comunale nei giorni scorsi, anche dopo le autorizzazioni della Soprintendenza ai Beni architettonici, l'ha ristrutturata, ripulita e ripristinata. La vasca della fontana presentava dei cedimenti ed era ormai necessario un intervento per impermeabilizzare il fondo. L'attività di manutenzione ha richiesto un investimento di circa otto mila euro e si è intervenuti anche sul sistema di pompaggio. Alla riattivazione della fontana sono intervenuti il sindaco Nicola Sanna e l’assessore Fabio Pinna.

«Con questi lavori, che hanno visto impegnato il Settore e la ditta specializzata – ha detto l'assessore comunale all'Ambiente Fabio Pinna –, siamo riusciti in tempi brevi a restituire ai sassaresi la bellezza di questa storica fontana». Numerose sono state, nei mesi scorsi, le richieste dei cittadini arrivate all'Amministrazione comunale per la riattivazione della fontana, in modo particolare in questi mesi estivi. «Dobbiamo avere cura delle cose belle – ha detto il sindaco Nicola Sanna – e affidiamo ai nostri concittadini la cura di questo bene. In estate sarà sicuramente piacevole, con la sensazione di fresco che potrà dare. Recuperiamo così un luogo che era, tradizionalmente, la passeggiata dei sassaresi».

La storica fontana è posizionata al centro dello spazio in cui si trovano anche le statue ottocentesche delle quattro stagioni, qui ricollocate nel 2008 dopo un restauro conservativo durato alcuni anni.

Facebook