I condomini di via Pozzomaggiore iniziano a pagare Abbanoa

Evitato lo slaccio dalla rete per i cittadini degli alloggi Erp che hanno fatto un primo bonifico ad Abbanoa. A settembre il secondo pagamento

 

Sassari. Nessuno slaccio per gli affittuari degli alloggi popolari comunali, un ulteriore margine di tempo per raccogliere un secondo acconto da versare ad Abbanoa, ma anche in arrivo una fatturazione per singoli utenti, un piano di rientro preciso e nuovi contatori, questa volta per ciascuna famiglia. Sono alcuni dei punti fermi ai quali è arrivata la vicenda di via Pozzomaggiore e per la quale, mercoledì mattina, si è svolto un incontro a Cagliari tra l'assessore comunale alle Politiche abitative Ottavio Sanna e i vertici di Abbanoa, l'amministratore delegato Alessandro Ramazzotti e il direttore generale Sandro Murtas.

Si tratta di un risultato importante che, grazie all'impegno del sindaco Nicola Sanna e dell'assessore Ottavio Sanna, ha consentito di formalizzare una procedura che tenga conto delle situazioni anche di disagio dei singoli utenti. L'Amministrazione quindi si è adoperata per evitare una situazione di sofferenza per i cittadini e ha coordinato e raggiunto questo obiettivo in un momento in cui l'acqua serve maggiormente.

E così, ieri mattina, l'assessore Sanna ha consegnato ad Abbanoa la ricevuta di un primo bonifico di 4mila euro effettuato dai cittadini di via Pozzomaggiore. «La cifra, sebbene sulle prime non fosse stata considerata congrua – era atteso un pagamento di circa 28 mila euro come primo acconto –, è stata accetta da Abbanoa che ha così valorizzato l'impegno dei cittadini e ha visto la volontà di avviare un piano di rientro da parte dei cittadini», ha spiegato l'assessore. L'obiettivo è chiudere una situazione debitoria che va avanti dal 2006. Nei prossimi giorni sarà formalizzata la richiesta di un secondo acconto di 10 mila euro che dovrà essere corrisposto entro il 10 settembre. «Da quel momento da parte di Abbanoa sarà avviata una fatturazione per singola famiglia in relazione al debito residuo. Inoltre, per le nuove forniture, una volta organizzato il piano di rientro che dovrà coinvolgere tutti – ha aggiunto l’assessore – saranno predisposti nuovi contatori e la fatturazione riguarderà il singolo utente».

Ai primi di settembre, intanto, è stato programmato un tavolo che vedrà impegnati l'Assessorato comunale alle Politiche abitative, Abbanoa e gli affittuari degli alloggi Erp comunali e di Area, per questi ultimi sarà importante di un amministratore di condominio. «Avvieremo una verifica di eventuali debiti – ha detto Ottavio Sanna – e iniziamo a utilizzare strumenti e metodologie nuove per risanare situazioni che ormai sono diventate insostenibili. Quello fatto mostra come da entrambe le parti, cittadini e Abbanoa, abbiano fatto un passo gli uni verso l'altro per chiudere una vicenda lunga 10 anni». Questa mattina in Assessorato si terrà un primo incontro tra il Settore e i rappresentanti dei condomini di via Pozzomaggiore.

Facebook